Home Turismo Attorno a noi Villa Meleto

Villa Meleto

Guido Gozzano alternava i soggiorni nella capitale a lunghi periodi nella villa avita, il Meleto, immersa nel verde e circondata da un giardino romantico con un laghetto a due chilometri da Agliè. Qui ammalato di mal sottile diede vita ad una soave produzione poetica dai toni dannunziani prima, dell'ironia borghese e realistica e della scapigliatura poi. L'eleganza e l'estetismo non caratterizzarono solo la sua opera letteraria: la sua coerenza all'ideale di vita che lo spingeva a fondere vita e poesia, lasciò che il suo personaggio apparisse dandy e raffinato. In onore del luogo soave e delicato, circondato dallo stile liberty il poeta soleva scrivere:

« Ed anche qui le statue e le siepi

ed il busso ribelle alle cesoie

(Natali dell'infanzia, o buone gioie

quando n'ornavo i colli dei presepi!)

Ma sull'erme, suoi cori, sopra il busso

simmetrico sui lauri

sugli spessi

carpini, sulle rose, sui cipressi

sulle vestigia dell'antico lusso

da cento anni un folto si compose

di pomi, di peri

[...]

Son l'ombre di una gran pace tranquilla:

il sole, trasparente dall'intrico

segna la ghiaia del giardino antico

di monete, di lunule, d'armille. »

 

E dentro le stanze, il mondo racchiuso e silenzioso del Meleto, la sua camera, le vestigia di un'epoca e di un sogno, le altre camere, la sala da pranzo, la biblioteca arredate secondo il gusto liberty.

Selezione Lingua
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Previsioni Meteo
Click per aprire http://www.ilmeteo.it
Situazione domani
Links